Google
 

  Home Page

  Come Arrivare

  Archeologia

  Chiese e Santuari

  Escursioni

  Hotel Gargano

  Laghi

  Musei

  Parco Nazionale

  Photo Gallery

  Isole Tremiti

  Link

 

  Rodi Garganico

  San Menaio

  Peschici

  Vieste

  Mattinata

  Manfredonia

  Apricena

  Cagnano Varano

  Carpino

  Ischitella

  Lesina

  Monte S. Angelo

  Poggio Imperiale

  Rignano G.

  San Giovanni R.

  San Marco in Lamis

  Sannicandro G.

  Vico del Gargano

Vico del Gargano e la vicina San Menaio


A metri 445 s.l.m., con una popolazione di circa 8500 abitanti, nell' entroterra settentrionale del Gargano, nel verde della Foresta Umbra, sorge Vico del Gargano, cittadina dalle origine antichissime e dai numerosi ritrovamenti archeologici: sul vicino Monte Tabor sono stati rinvenuti reperti risalenti all' età del Ferro, verso la Foresta Umbra reperti del Paleolitico, sul Monte Pucci Necropoli Paleocristiane.
La città, oggi, si presenta con una tipica fisionomia dell' arte dell' alto medioevo: in effetti, sono di quest' epoca le opere che si ammirano ancora oggi, come Il Castello, le cinta murarie e alcune chiese.
Vico è denominata città dell’amore: in effetti il Patrono è San Valentino e molto romantiche risultano alcune zone della città come Vicolo del Bacio, nel bellissimo e caratteristico centro storico (uno dei più belli del Gargano), dove gli innammorati si scambiano promesse di eterno amore.
Nel comune di Vico si trovano anche 2 delle spiagge più belle ed ammirate del Gargano: Calenella e, soprattutto, San Menaio.
San Menaio, distante circa 8 km dal comune, sorge tra Rodi e Peschici, molto famosa per le sue pinete (la più famosa è la Marzini, con i suoi pini d' Aleppo secolari), che dalla collinetta si estendono verso un meraviglioso mare trasparente. Tra San Menaio e Rodi Garganico i paesaggi sono incantevoli: il mare trasparente, le pinete, gli aranceti, gli agrumeti, ville, Residence, renderanno il soggiorno davvero indimenticabile.
Vicino San Menaio, verso Peschici, si trova la splendida e isolata spiaggia di Calenella.


disclaimer  -  Privacy  -  contatti